Comune di Candidoni » Conosci la città » Storia

 

CARATTERE: 

carattere Medio Carattere Grande Carattere Grande



RSS di - ANSA.it

Storia

Tra i personaggi che hanno dato lustro a Candidoni si ricorda:

Padre Bonaventura Bardasci, ministro provinciale e commissario generale dell’ Ordine dei Minori Conventuali di S. Franceco nella provincia di Calabria Citra ed Ultra;

Padre Antonio Cantucci, provinciale dei Minori Conventuali e maestro latinista;

Domenico Simonelli, presente ai moti risorgimentali del 1848;

Teresa Cognetta, 1895-1996, prima centenaria del luogo.

Tradizioni

Il secondo sabato del mese di agosto in concomitanza con la festa di San Gaetano, si svolge la "Sagra della nacatula", tipico dolce calabrese. Interrotta nel 1994 e ripresa, a cura dell'attuale Amministrazione comunale, questa estate scorsa.
Inserita in un vasto programma di manifestazioni estive patrocinate dall'Amministrazione Comunale.

Il 6 dicembre ricorre San Nicola, protettore del paese.

Chiese

La Chiesa di San Nicola
 

Grazie alla operosità del popolo, nel 1793, veniva consegnata al culto la nuova chiesa parrocchiale dedicata a San Nicola che è, oggi, una delle chiese più vecchie della Piana di Gioia Tauro ed è anche una delle più ricche di opere d’ arte.
Si veda l’altare marmoreo d’imponente maestosità, le due grandi statue raffiguranti Pietro e Paolo e le numerose statue lignee ed arredi risalenti ai secoli XVII-XVIII.
Oggi, dopo circa 20 anni dall'ultimo intervento, la chiesa trova l'antico splendore, grazie all'opera di restauro generale a cura della curia vescovile di Oppido-Palmi sotto la direzione dell'Ing.Paolo Martino. La riapertura al culto, dopo circa due anni, è avvenuta il 27 Marzo 2005 alla presenza di S.E.Luciano Bux che ha officiato la Santa M

 

Comune di Candidoni

Partita I.V.A. 00253000806

HTML 4.01 Valid CSS
Pagina caricata in : 0.135 secondi
Powered by Asmenet Calabria